Ordinativi di incasso

  • Le entrate sono riscosse dal tesoriere mediante ordinativi d’incasso emessi dall’Ente.
  • Il Tesoriere deve accettare, anche senza autorizzazione dell’Ente, le somme che i terzi intendono versare, a qualsiasi titolo, a favore del medesimo, rilasciandone quietanza contenente  l’indicazione della causale del versamento.
  • Tali riscossioni saranno tempestivamente segnalate alla Ragioneria, alla quale il Tesoriere richiederà l’emissione degli ordinativi di incasso entro 30 giorni dalla segnalazione stessa.
  • Il prelevamento delle disponibilità esistenti sui c/c postali intestati all’Ente medesimo, mediante preventiva emissione di ordinativo di incasso, con cadenza massima quindicinale.
  • Le entrate possono anche essere riscosse da incaricati interni ed esterni formalmente autorizzati con provvedimento dell’Ente. In tal caso, le somme riscosse a qualsivoglia titolo sono versate al Tesoriere entro il giorno successivo.

DESCRIZIONE:

Tutte le entrate (comprese quelle tributarie versate dal concessionario)sono riscosse dal Tesoriere dell´Ente in corrispondenza all´emissione di ordinativi di incasso.

QUANDO:

Entro la scadenza.

Contenuto inserito il 16/05/2017 aggiornato al 07/12/2018

Informazioni

Nome della tabella
Responsabile del procedimento Fauzia Pasciuta
Telefono: 0299083236
Chi contattare Servizio Finanziario

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato ed è sviluppato secondo i principali canoni dell'accessibilità