Esposto per disturbo da rumore

La zonizzazione acustica suddivide il territorio comunale in sei zone ciascuna con limiti assoluti di immissione rumore distinti in diurni (dalle ore 6.00 alle ore 22.00) e notturni (dalle ore 23.00 alle ore 6.00 del giorno successivo).
Il cittadino che ritiene che una determinata attività produttiva o commerciale causi disturbo per rumore può presenrtare richiesta per la verifica del rispetto dei limiti di zona e dei limiti differenziali (all’interno dell’ambiente abitativo dell’esponente si misura la differenza esistente tra il livello del rumore con l’attività in essere ed in assenza della stessa).
Si precisa che la verifica del rumore prodotto da impianti di proprietà di cittadini privati (ad es. impianto di condizionamento) non rientra tra le attività dell’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente (ARPA) bensì nell’ambito di contenzioso tra privati. Non può essere pertanto presentato esposto al Comune ma bisogna rivolgersi al Giudice di Pace.

COSA FARE:

Per richiede la verifica fonometrica è necessario compilare apposito modulo. Il Servizio Ambiente inoltra il modulo all’ARPA i cui tecnici effettueranno i rilievi fonometrici nell’abitazione dell’esponente.

TEMPI:

Poichè i rilievi fonometrici vengono eseguiti dai tecnici dell’ARPA i tempi non sono esattamente prevedibili.

COSTI:

Nessuno

Allegati

Esposto disturbo per rumore [PDF - Ultima modifica: 17/05/2017]

Contenuto inserito il 17/05/2017 aggiornato al 04/06/2020

Informazioni

Nome della tabella
Chi contattare Servizio Ecologia e Ambiente

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato ed è sviluppato secondo i principali canoni dell'accessibilità