Controllo di Vicinato

Controllo di Vicinato

Il Controllo di Vicinato è lo strumento partecipativo di prevenzione attraverso il quale i cittadini possono collaborare attivamente l’uno con l’altro per controllare gli spazi in cui vivono. 

Si basa sulla collaborazione attiva dei cittadini in una determinata zona con le Forze di Polizia. 

Il Nostro Comune è fra i Comuni della Provincia di Milano sottoscrittori nel 2018 del Protocollo di Intesa : “Progetto Controllo del Vicinato”

 

Tra le iniziative avviate negli scorsi anni ricordiamo:

Controllo del Vicinato. Miglioriamo insieme la nostra sicurezza”

“Facciamo il punto”

“Sicurezza: a che punto siamo”

 

🔵 COME ISCRIVERSI PER FAR PARTE DEL GRUPPO DI CONTROLLO DEL VICINATO? 

• Gli interessati possono inviare comunicazione di adesione alla Polizia Locale di Senago, scrivendo all’indirizzo e-mail poliziamunicipale@comune.senago.mi.it.

🔵 PERCHÈ È IMPORTARTE ISCRIVERSI? QUALI SONO GLI OBIETTIVI DEL CONTROLLO DI VICINATO?

• Aumentare la sicurezza urbana attraverso la solidarietà dei cittadini per contrastare il verificarsi di reati contro la proprietà e le persone,

• collaborare con le Forze di Polizia nella prevenzione dei crimini segnalando le condizioni che lo possono favorire aumentando così la percezione di sicurezza e la vigilanza nelle zone interessate,

• favorire lo sviluppo di una cultura della partecipazione alle tematiche della sicurezza urbana e della collaborazione attiva dei cittadini attraverso una comunicazione efficace, veloce e organizzata.

🔵 CHI SONO I SOGGETTI COINVOLTI NEL PROGETTO?

• I gruppi di vicinato composti da cittadini,

• i Coordinatori dei Gruppi,

• le Forze di Polizia sul territorio.

🔵 COSA FA UN GRUPPO DI CONTROLLO DEL VICINATO?

• Presta attenzione a quello che avviene nella propria area di competenza nella vita quotidiana,

• collabora con le Forze dell’Ordine segnalando, tramite un Coordinatore, situazioni o comportamenti sospetti,

• collabora con i vicini attraverso comportamenti di reciproca assistenza (sostegno ai vicini anziani e soli, sorveglianza reciproca delle case, scambio informazioni su eventuali assenze e altro),

• crea un canale di comunicazione per scambiare rapidamente informazioni tra vicini per poi trasferirle al coordinatore.

🔵 COSA NON FA UN GRUPPO DI CONTROLLO DEL VICINATO?

A nessuno viene chiesto di fare eroismi, ronde. Non si sostituisce alle Forze dell’Ordine che hanno il compito esclusivo di svolgere l’attività di repressione e di ricerca degli autori di eventuali reati,

• non fa indagini, non scheda persone, non si intromette nella sfera privata altrui.

Tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul Nostro sito.

Qui, la consultazione del documento–> PROTOCOLLO D’ INTESA PREFETTURA DI MILANO