Sito ufficiale del comune di Senago

Stai navigando in : > Home Page

Stop ai costi extra del roaming dal 15/6 per telefonate, sms e Internet

Dal 15 giugno potremo dire addio al roaming, il sovrapprezzo su telefonate, sms e navigazione Internet, il traffico dati, applicato al di fuori del Paese europeo di residenza.

 

Chi si recherà in uno dei 28 Paesi dell'Europa unita (più avanti anche in Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Regno Unito - dopo accordi per la Brexit) , pagherà i servizi via cellulare con gli stessi piani tariffari nazionali, sia con ricaricabile che con abbonamento.

 

Gli operatori telefonici, se non l'hanno già fatto, nei prossimi giorni dovranno inviare un messaggio per avvisare che non sono più previsi costi extra per il roaming.

Sarà quindi opportuno verificare eventuali opzioni sottoscritte in passato per chiamate, sms e navigazione Internet per viaggi in Europa, mentre resta da valutare se manenterle o meno per destinazioni in altre parti del mondo.

Si consiglia di ricordarsi di attivare ancora il roaming dati appena si giunge in un Paese europeo in quanto gli operatori telefonici non hanno l'obbligo di attivare automaticamente il traffico dati.

Infine, è opportuno verificare che non vi siano riduzioni di soglie di traffico dati incluse nel proprio piano telefonico se si paga meno di 7,7 euro più Iva per ogni gigabyte - costo minimo stabilito da Bruxelles - o se si hanno compagnie virtuali - cioè senza una propria infrastruttura - Analogamente, occorrerà prestare attenzione a non superare la soglia di minuti e/o messaggi prevista, perchè in caso contrario si pagheranno i consumi aggiuntivi con un massimo di 3,2 centesimi più Iva per ogni minuto di telefonata e di 1 centesimo più Iva per ogni sms, come stabilito dalla Commissione Ue